Late as usual!

giovedì, febbraio 26, 2004

Localise or localize?

Ogni tanto mi diletto di traduzioni tecniche, un modo come un altro per mantenermi allenato con l'inglese, meno palloso del solito corso...

Su Mac OS X installando i Developer Tools, aggiungere una lingua ad un'applicazione Cocoa è davvero un gioco da ragazzi. La difficoltà tecnica è 0, il problema è tutto di traduzione, e sostanzialmente si riduce a cercare di rendere le espressioni inglesi in modo chiaro, senza scadere nel ridicolo (tipo le vecchie traduzioni directory = direttorio di qualche vecchio libro di informatica dell'università ormai da buttare) e cercando di riciclare un vocabolario noto, magari partendo dal contenuto dell'Aiuto Apple.

Per le applicazioni Java c'è un sistema analogo, ma sta alla buona volontà di chi programma sfruttare le API per gestire i messaggi localizzati (java.util.ResourceBundle).

Su Windows invece non ci sono regole, e nemmeno soluzioni generiche facilmente applicabili: d'altronde il sistema operativo stesso non è multi-lingua e non è di grande aiuto a riguardo. Però spesso capita che qualche programmatore attento a questo tipo di problematica si metta d'impegno e realizzi per le proprie applicazioni una soluzione al problema (vedi Nero di Ahead Software).

Infine ecco una lista dei vari contributi dati alla causa:
  • NeoOffice/J
    Un esperimento, peraltro decisamente riuscito, di porting del window toolkit di OpenOffice da X11 a Java. Qui mi sono limitato alla traduzione delle sole pagine del sito web e non era necessario fare di più in quanto NeoOffice/J eredita dal progetto originale da cui è tratto l'intera localizzazione dell'applicazione nonchè la traduzione dell'aiuto.
  • Jacket
    Plugin visuale di iTunes che permette di scaricare cover da Amazon e di fare ricerche lyrics.
  • QuickerPicker
    Un application launcher che fa la scansione di tutte le applicazioni presenti e permette di trovare quella che serve tramite ricerca incrementale.
  • MailPriority
    Mail Plugin che permette di impostare la priorità dei messaggi. Non sono riuscito a contattare l'autore per far aggiungere la traduzione al download originale, per cui al momento la rendo disponibile come directory Italian.lproj scaricabile come archivio zip da qui (testato su Panther, versione 1.4.1).
  • MailEnhancer
    Mail Plugin con diverse funzionalità aggiuntive. Stesso discorso della traduzione precedente: anche questa è disponibile separatamente come archivio zip scaricabile da qui (testato su Jaguar e Panther, versione 1.11)
  • Mappy Plug-ins for Address Book
    Plugin, anzi Adress Book Plug-ins, che permettono di usare Mappy nella Rubrica Indirizzi di Panther per la ricerca degli indirizzi. Le mappe visualizzate sono decisamente meglio di quelle built-in di Mapquest perchè sono realizzate in Flash, ma soprattutto i plugin permettono anche di tracciare un percorso dall'indirizzo dell'utente di login a quello del contatto selezionato.
  • Libra
    Utility per gestire librerie di file musicali multiple con iTunes, senza duplicarne il contenuto. Pubblicata presso il sito dell'autore con la versione 1.2.3.
  • SubEthaEdit
Posta un commento