Late as usual!

venerdì, giugno 09, 2006

Trenitalia Hacks

Nella mia nuova condizione privilegiata di pendolare della Milano-Torino più o meno ad alta velocità, inizio qui a documentare una serie di trucchi e suggerimenti di sopravvivenza con Trenitalia.

Hack #1: come riuscire ad arrivare lo stesso a Torino quando si prende sì un treno ad altà velocità, ma nella direzione sbagliata!

I treni Eurostar ad alta velocità si distinguono dagli altri per il colore grigio, ma - attenzione - non esiste solo la tanto pubblicizzata tratta Milano-Torino! Anzi, per lungimiranza organizzativa dei nostri, poco dopo le 8 da Milano ne partono due distanziati di un paio di binari, e quello cui sopra cade prima l'occhio non va a Torino.
(Mi) ripeto: non va a Torino. No. Prima fermata Bologna, alta velocità, tutt'altra direzione.
Allora cosa fare? Ripetere come un mantra "devo andare a Torino, non a Bologna" può sicuramente aiutare, quindi caffé, davvero tanto, specie se la sera prima si è rimasti a cazzeggiare ad un corso di kayak in piscina all'aperto con un tempo bellissimo e le zanzare che non si sono ancora risvegliate dal letargo (una tregua temporanea).
Se poi saliti sul treno qualcuno già occupa il vostro posto, è probabile che non si tratti di overbooking come sugli aerei.
A questo punto se il treno è partito, correre verso la carrozza ristorante-bar per sentirsi dire che - ohibò - non si è certo gli unici cui è capitata questa simpatica avventura... ma nessun problema, arrivo a Bologna ore 10, eurostar per Milano 10:15-12:00, interregionale per Torino ore 12:15-14:00, et voilà!
Ovviamente si deve sempre prima fare esperienza, ad esempio totalizzando in una singola giornata tre ore di lavoro e nove di viaggio...

,
Posta un commento